venerdì 1 giugno 2007

Corporate Blog: le cause dell'arretratezza europea

Segnalo un'interessante commento di Daniela Canegallo, vicepresidente del capitolo italiano dell'International Advertising Association, sulla scarsa diffusione dei corporate blog in Europa e Italia. Tra le cause di questa arretratezza:
  • la mancanza di adeguate tecniche di misurazione dei benefici
  • la mancanza di best practice a cui fare riferimento
  • l'eccessiva cautela degli europei verso le tecnologie
  • la natura dei contenuti, un po' privati un po' legati al business
  • la mancanza di controllo sui contenuti in rete
  • la carenza di tempo
  • le competenze necessarie al mantenimento del blog

Nei prossimi giorni vedrò di analizzare questi punti.

3 commenti:

Marco Dal Pozzo ha detto...

Alessandro,
segnalo un post di qualche tempo fa su seomoz.org che affronta il problema del fallimento dei Corporate Blog. Per chi avesse la pazienza è molto interessante anche seguire la discussione !

Per i più pigri, ho cercato, nel mio laboratorio, di fissare i punti più interessanti !

Pier Luca ha detto...

Alessandro,
Le cause identificate, anche, da DC sono la razionalizzazione per giustificare il fatto che le imprese - ed in particolar modo quwelle nostrane - sono abituate al controllo della comunicazione che sviluppano in maniera assolutamente unidirezionale.
Incapacità di comunicazione reale [quindi BIdirezionale] e seri problenmi di strutturazione/organizzazione del lavoro fanno il resto.
Le metriche esistono!
Un abbraccio.
Pier Luca Santoro
www.marketingblog.it

alessandro ha detto...

Ciao Marco, il tuo post l'avevo letto tempo fa.. come tutti quelli del tuo blog per altro.. ;)

Ciao Pierluca, sono in sintonia col tuo pensiero.. infatti volevo dedicare un post ad ogni causa identificata da DC per vedere a che punto eravamo in realtà..
Le metriche esistono e qualche tempo fa ho visto sul tuo blog il tentativo ben riuscito di crearne anche per gli internal blog..